Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > miscellanea > assistenza agroclimatica per lo sviluppo della viticoltura in Madagascar

Assistenza agroclimatica per lo sviluppo della viticoltura in Madagascar
Pagina precedente Indice Pagina successiva


2.5. Viticoltura
2.5.1. La viticoltura nei climi tropicali


Tutta l'agricoltura risente enormemente dell'influenza dei fattori climatici, in particolare sotto l'aspetto quali-quantitativo. In questa ottica si deve porre particolare attenzione all'espansione agricola in zone che si pongono quasi ai limiti della potenzialità di utilizzo a fini agricoli.

Nel caso del Madagascar, come precedentemente detto, trovandoci nell'emisfero sud e all'interno del Tropico del Capricorno, l'attività vegetativa della vite avviene in un periodo in cui abbiamo temperature sempre molto elevate, piovosità frequenti e intense, elevato grado igrometrico dell'aria a causa della forte evaporazione e non ultima un'eliofania di 12 ore. In queste condizioni il riposo è insufficiente e allo stato naturale la Vitis vinifera si comporta come una sempreverde, con un germogliamento solo negli apici vegetativi, presenza di grappoli contemporaneamente in diverse fasi di accrescimento e sempre molto piccoli.

Tuttavia, la viticoltura viene attuata anche in questi climi, ma in zone microclimatiche che lo consentono, come per esempio le alte terre dell'altopiano centrale del Madagascar, con quote sempre superiori ai 1000 m s.l.m. Ciò nonostante anche in questi climi si verificano importanti squilibri ormonali a causa della prevalenza di vecchie foglie rispetto alle giovani, il che si traduce in genere in una minore fertilità.
Pagina precedente Indice Pagina successiva




dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2019 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche